Dove Sta Zazà? (Italian translation)

Advertisement
Neapolitan

Dove Sta Zazà?

Era la festa di San Gennaro,
quanta folla per la via...
Con Zazá, compagna mia,
 
me ne andai a passeggiá.
 
C'era la banda di Pignataro
che suonava il "Parsifallo"
e il maestro, sul piedistallo,
ci faceva deliziá...
 
Nel momento culminante
del finale travolgente,
'mmiez'a tutta chella gente,
se fumarono a Zazá!...
 
Dove sta Zazá?!
Uh, Madonna mia...
Come fa Zazá,
senza Isaia?...
Pare, pare, Zazá,
che t'ho perduta, ahimé!
Chi ha truvato a Zazá
ca mm''a purtasse a me...
Jámmola a truvá...
sù, facciamo presto..
Jámmola a incontrá
con la banda in testa...
Uh, Zazá!
Uh, Zazá!
Uh, Zazá!
tuttuquante aîmm''a strillá:
Zazá, Zazá,
Isaia sta ccá!
Isaia sta ccá!
Isaia sta ccá!...
Zazá, Zazá,
za-za-za-za,
comm'aggi 'a fá pe' te truvá?!
I', senza te, nun pozzo stá...
Zazá, Zazá,
za-za-za-za....
 
Za-za-za-za-za-za-zá...
 
II
 
Era la festa di San Gennaro,
ll'anno appresso cante e suone...
bancarelle e prucessione...
chi se pò dimenticá!?
 
C'era la banda di Pignataro,
centinaia di bancarelle
di torrone e di nocelle
che facevano 'ncantá.
 
Come allora quel viavai,
ritornò per quella via...
Ritornò pure Isaia,
sempre in cerca di Zazá...
 
Dove sta Zazá?
Uh! Madonna mia...
Come fa Zazá,
senza Isaia?
Pare pare, Zazá
che t'ho perduta, ahimé!
Chi ha truvato a Zazá,
ca mm''a purtasse a me...
Se non troverò
lei, ch'è tanto bella,
mm'accontenterò
'e trová 'a sorella...
T'amerò,
t'amerò,
t'amerò,
pure a lei glielo dirò
che t'amerò:
T'amerò, Zazá!
T'amerò, Zazá!
T'amerò, Zazá!
Zazá, Zazá,
za-za-za-za...
che t'amerò ll'aggi''a cuntá...
Con tua sorella aggi''a sfugá...
Zazá, Zazá,
za-za-za-za...
 
Zazá, Zazá,
za-za-za-za...
comm'aggi''a fá pe' te truvá?!
I', senza te, nun pòzzo stá!
Zazá, Zazá,
za-za-za-za-za...
 
Za-za-za-za-za-za-zá...
 
Submitted by LyricTheGeek on Wed, 16/05/2018 - 08:54
Last edited by Azalia on Thu, 17/05/2018 - 14:29
Submitter's comments:

Editor's note: Video added.

Align paragraphs
Italian translation

Dove sta Zazà?

Era la festa di San Gennaro,
quanta gente per la strada..
Con Zazá, la compagna mia,
 
me ne andai a passaggiare.
 
C'era la banda di Pignataro1
che suonava il 'Parsifal'2
e il maestro, sul piedistallo,
ci faceva deliziare.
 
Nel momento culminante
del finale travolgente,
in mezzo a tutta quella gente,
qualcuno rapì Zazá!...
 
Dove sta Zazá?!
Uh, Madonna mia...
Come fa Zazá,
senza Isaia?...
Sembra, sembra, Zazá,
che t'ho perduta, ahimé!
Chi ha trovato Zazá
che me la riportasse
Andiamo a cercarla
sù, facciamo presto..
Andiamole incontro
con la banda in testa...
Uh, Zazá!
Uh, Zazá!
Uh, Zazá!
tutti quanti dobbiamo strillare:
Zazá, Zazá,
Isaia è qui!
Isaia è qui!
Isaia è qui!…
Zazá, Zazá,
za-za-za-za,
Come devo fare per trovarti?
Io senza di te non posso stare
Zazá, Zazá,
za-za-za-za....
 
Za-za-za-za-za-za-zá...
 
II
 
Era la festa di San Gennaro,
l'anno seguente, canti e suoni...
bancarelle e processione...
chi si può dimenticare!?
 
C'era la banda di Pignataro,
centinaia di bancarelle
di torrone e di nocciole
che facevano incantare.
 
Come allora quel viavai,
ritornò per quella via...
Ritornò pure Isaia,
sempre in cerca di Zazá...
 
Dove sta Zazá?
Uh! Madonna mia...
Come fa Zazá,
senza Isaia?
Sembra, sembra Zazá
che t'ho perduta, ahimé!
Chi ha trovato Zazá,
che me la riportasse
Se non troverò
lei, ch'è tanto bella,
mi accontenterò
di trovare la sorella...
T'amerò,
t'amerò,
t'amerò,
pure a lei glielo dirò
che t'amerò:
T'amerò, Zazá!
T'amerò, Zazá!
T'amerò, Zazá!
Zazá, Zazá,
za-za-za-za...
che t'amerò lo devo raccontare
Con tua sorella mi devo sfogare
Zazá, Zazá,
za-za-za-za...
 
Zazá, Zazá,
za-za-za-za...
come devo fare per trovarti?!
Io, senza te, non posso stare!
Zazá, Zazá,
za-za-za-za-za...
 
Za-za-za-za-za-za-zá…
 
  • 1. quasi sicuramente Pignataro Maggiore, in provincia di Caserta
  • 2. dramma musicale di Richard Wagner
Thanks a lot for your attention!

Free to use my translations for personal and scientific purpose, for teaching a language, etc...No COMMERCIAL use.
And if you liked my job, I'll be happy if you mention me.
Submitted by Berny Devlin on Thu, 17/05/2018 - 11:58
Author's comments:

Canzone originariamente scritta in italiano per una soubrette che lavorava con Renato Rascel. Poi tradotta in napoletano,e lanciata sul finire della seconda guerra mondiale dagli anglo-americani che se ne innamorarono. Arrivò a unire con parole e musica l'intera Europa, come la Lilì Marlene dell primo conflitto mondiale.
Divenne tanto popolare da dare nome a un liquore, a un giornale,
Poi diventò il sinonimo con cui si indicavano le signorine che si accompagnavano ai soldati USA.
Da allora Zazà ha fatto il giro del mondo e non si sa, quando tornerà a casa. Isaia sta ancora aspettando.

More translations of "Dove Sta Zazà?"
Italian Folk: Top 3
See also
Comments